6 ricette semplici e gustose per la Paleo-dieta preparate da Rosa & Andrea

Oggi non sarò io (Gabriele) a scrivere come al solito, ma due “ospiti” (molto graditi). Ovvero Rosa e Andrea, due lettori che mi hanno contattato qualche tempo fa, chiedendomi ospitalità tra le pagine di questo disgraziato blog.

Come avrete potuto notare, è una cosa che non faccio, ma in questo caso, mi sono sentito subito in sintonia. Ho trovato la loro richiesta sincera, genuina e senza fanatismi né argomenti ideologici per o contro qualcuno o qualcosa. Così abbiamo deciso di iniziare a collaborare.

Rosa e Andrea sono tante cose, tra cui, anche due chef (molto bravi, ma questo lo scoprirete tra poco) che hanno messo la loro esperienza e creatività a disposizione  del blog, per proporci 6 ricette veloci da preparare e deliziose da consumare per chi, come me, non è un gran maestro tra i fornelli, non ha molto tempo a disposizione,  ma desidera comunque seguire questo stile alimentare senza rinunciare a piatti prelibati.

Per cui, come dice un tipo molto più famoso di me, ENJOY (mi faccio pena da solo) 😉

 

Rosa & Andrea

Questa frase non è nostra ma è un concetto che io e Rosa portiamo avanti con tenacia da anni. Dopo l’aver provato qualsiasi tipo di regime alimentare e da quando abbiamo deciso che i problemi che avevamo non sarebbero dovuti esistere in ragazzi di 22 e 24 anni.

“Trova quello che è giusto per te. Parti dalle basi e sperimenta fino a trovare la perfezione. Il tuo corpo e la tua salute ti ringrazieranno”.

Una cosa ormai è chiara. Il corpo umano è straordinariamente resistente. Curato e nutrito correttamente è capace di atti sbalorditivi di guarigione e rigenerazione e Gabriele ne è un testimonial perfetto, così come lo siamo noi e tante altre persone che seguono questo blog.

Nel nostro percorso abbiamo incontrato personaggi di ogni tipo la cui vita è stata positivamente stravolta da un semplice cambio alimentare. Artriti, diabete, obesità, stanchezza cronica, sindrome metabolica, sclerosi multipla, disturbi digestivi, ansia, acne, depressione, infertilità e altro ancora miracolosamente spariti grazie a piccoli cambiamenti del proprio stile di vita.

Incredibile? Non credo. Ciò che ha dell’incredibile è chi non se n’è ancora accorto.

Vogliamo però chiarire un punto fondamentale per tutti i lettori.

“Io e Rosa non seguiamo la dieta paleo”. O almeno, non completamente.

Hey aspetta un attimo. E cosa ci fate qua?

Cosa ci facciamo su Codice Paleo?

Assetati di informazioni scopriamo il blog di Gabriele e l’incredibile completezza dei suoi post ci lascia a bocca aperta. Codice Paleo è un portale splendido e ricco di informazioni. Non è dogmatico, come spesso succede, ed è sincero. Questo perché Gabriele ha provato su se stesso tutto quello che racconta.

Io e Rosa siamo qua perché in un qualche modo ci sentiamo legati alla sua esperienza.

Come abbiamo scritto nell’introduzione crediamo che l’imparare ad ascoltare i segnali del proprio corpo sia molto più produttivo che rimanere incagliati in una singola teoria.

Veniamo da famiglie diverse a da tradizioni culinarie agli antipodi. Io del nord Italia cresco con burro e prosciutto, Rosa del sud con olio d’oliva e pesce. Negli anni siamo macrobiotici, vegetariani, vegani e crudisti, ripercorriamo poi lo stesso percorso all’inverso. Impariamo ad apprezzare i benefici e capiamo i difetti di ognuno di questi regimi alimentari, risolviamo i nostri problemi di salute e sviluppiamo quella che crediamo sia un’ottima base da cui partire.

Non seguiamo completamente questa dieta perché per noi, in questo momento, non è il momento. Speriamo di non confondervi le idee ma vogliamo essere i più chiari e sinceri possibile.

Il nostro organismo ha reagito molto bene ed armonicamente al nostro attuale regime alimentare. Che non è né paleo, né macrobiotico, né vegetariano e né vegano. E’ semplicemente quello che, in questo momento, ci dà le migliori risposte.

Nonostante ciò e dopo questo preambolo dobbiamo affermare che la dieta Paleo, se bilanciata e costruita bene, ha degli enormi vantaggi. Vantaggi che, se siete lettori di questo blog, immagino già sappiate. Io stesso sto trovando dei benefici incredibili dopo aver diminuito il consumo di carboidrati. E’ il primo inverno credo della mia intera vita che non ho il raffreddore. Può far ridere ma per una persona abituata a consumare una confezione di fazzoletti al giorno è un cambiamento epocale.

L’unico svantaggio, se così vogliamo chiamarlo tale, è l’idea che si è creata di questo stile alimentare.

Quando a mia madre ho parlato delle dieta paleo mi ha preso per matto. Non accorgendosi che lei stessa, quel tipo di dieta, la stava attuando al 70%. A parte i 500 gr di pane al giorno.

E’ ovvio che il concetto di paleo dieta non è ancora ben chiaro, o meglio, tende a passare come la solita teoria farlocca tra le tante. Personalmente abbiamo conosciuto tante persone che, nonostante non la attuino completamente, ne riconoscono i valori ed il web è pieno di blog di nutrizionisti che consigliano caldamente la lettura del libro di Robb Wolf anche se il loro stile alimentare è basato su diete differenti.

Perché l’idea di fondo è sempre la stessa.

Se il tuo corpo reagisce in modo positivo, continua su questa strada e avrai le risposte. E la dieta paleo ne può dare molte.

Io e Rosa siamo qui per ammorbidire il concetto di dieta paleo a chi la denigra perché la associa a carnivori assetati di proteine e per facilitare il compito a coloro che decidono di intraprendere questo regime alimentare così apparentemente “monotono”.

Niente lo è se si sa come affrontarlo e noi siamo diventati cuochi proprio per permettere al nostro corpo di godere appieno del cibo che avevamo davanti agli occhi.

 

Ogni individuo passa almeno 3 anni di vita a cucinare, 4 anni a mangiare e il consumo di cibo è vicino alle 35 tonnellate. Capite bene che se questo momento non ce lo facciamo piacere diventa un bel casino.

Insieme a Gabriele abbiamo quindi pensato di sviluppare una serie di piatti paleo molto completi ed equilibrati.

Piatti che non richiedono tempi di preparazione esagerati, gustosi, semplici da preparare, con ingredienti di stagione e che possono essere preparati in dosi maggiori per gustarseli anche il giorno dopo.

Proteine di qualità, grassi sani, verdure a volontà, variazione degli stili di cottura, esaltazione dei sapori e dei colori.

Questo è quello che abbiamo cercato e questo è quello che vogliamo proporvi.

E visto che volevamo darvi molto più di una singola ricetta, abbiamo optato per 3 ricette per ogni piatto. Nulla comunque vi vieterà di saltare una delle due ricette di verdure e aumentare le dosi dell’altra. Il piatto risulterà comunque molto completo e i tempi di preparazione si accorceranno ulteriormente.

Queste preparazioni potete sfruttarle nei modi più disparati. Trasformate queste ricette e create varianti in base alle verdure di stagione e alle proteine che preferite. Non limitatevi a queste. Create varietà nei piatti, il vostro corpo e la vostra mente vi ringrazieranno.

Piatto N.1 (Ricetta Completa)

  • Involtini di tacchino con ripieno di scarola, olive, pomodorini secchi e capperi
  • Patate dolci al forno
  • Insalata di Pan di Zucchero con carote, cavolo cappuccio rosso e granella di mandorle

Involtini di tacchino, scarola, pomodori, olive

Questo è un piatto molto semplice ma incredibilmente gustoso. Solitamente questa ricetta della scarola mia madre la usa per farcire i panzerotti napoletani. La prepara il giorno prima e la fa scolare dall’acqua in eccesso tutta notte.

A noi i panzerotti però non interessano e una fesa di tacchino è quello che ci vuole per emulare un bel panzerotto. Accompagnati da un’insalata fresca e dalla dolcezza e morbidezza delle patate dolci ringrazierete il fatto di aver scelto questo modo di alimentarsi.

 

Piatto N.2 (Ricetta Completa)

  • Frittata al forno con i Broccoli
  • Insalata di finocchi, arance e acciughe
  • Cipollotti al Forno

Frittata al forno con broccoli

Una frittata è una frittata dai.

E no, è qui che vi sbagliate. Dare nuovo sprint a piatti semplici è sempre un’impresa. Tagliate i broccoli grossolanamente, saltateli qualche minuto e godetevi la loro croccantezza in ogni morso. Date alla frittata una nuova dimensione.

Accompagnatela con dei cipollotti al forno e con un’insalata di finocchi e arance e sarete le persone più felici del mondo.

 

Piatto N.3 (Ricetta Completa)

  • Straccetti di pollo saltati in padella con Funghi e Capperi
  • Zucca al forno
  • Radicchio con uvetta e pinoli

Straccetti di pollo con funghi e capperi

I contrasti di sapori sono sempre quello che cerchiamo di proporre. In questo piatto c’è un pò di tutto. L’amaro del radicchio, il dolce dell’uvetta e della zucca ed il salato dei capperi.

Il tutto estremamente bilanciato per dare equilibrio ad un piatto molto veloce da preparare ma ricco di sapori.

 

Piatto N.4 (Ricetta Completa)

  • Alici marinate agli agrumi
  • Pan Carrè di Cavolfiore con avocado, semi di sesamo e aceto balsamico
  • Insalata di Verza marinata al limone con uvetta e mandorle

Alici marinate agli agrumi

Potremmo parlarvi per giorni delle alici marinate agli agrumi. Rosa ha passato l’estate nel cercar di replicare la ricetta originale di sua madre. Figuriamoci se non potevamo metterle.

Accompagnatele con una bella pizz… Eh no macchè pizza, chiamiamolo pan carrè che altrimenti qualcuno si arrabbia, di cavolfiore e ad un’insalata che questa stagione ha fatto impazzire tutti i nostri ospiti.

 

Piatto N.5 (Ricetta Completa)

  • Filetti di spatola in crosta di mandorle
  • Stick di carote al forno
  • Cime di Rapa alla Mediterranea

Filetti di spatola in crosta di mandorle

Le cime di rapa non potevano mancare, Rosa non me l’avrebbe fatta passare liscia se non le avessi messe. E’ la sua verdura preferita ed è innegabile che abbiano un sapore ed un’aroma inconfondibile.

In questo caso faranno da accompagnamento ad un pesce dal sapore molto delicato, la spatola. Un’impanatura di mandorle e capperi darà croccantezza a questo gustoso pesce azzurro.

E per chi vuole conoscere un modo alternativo per cucinare le carote, gli stick al forno saranno sicuramente una sorpresa molto positiva.

 

Piatto N.6 (Ricetta Completa)

  • Polpette di Manzo al pesto
  • Biete saltate in padella con aceto balsamico
  • Insalata di Cavolo Rapa e Kiwi

Polpette di manzo al pesto

Mi ricordo ancora i giorni in cui tornavo a casa dagli allenamenti di calcio e appena entrato in casa mia madre sfornava con orgoglio una teglia intera di polpette, tutta per me. Ed io, me le mangiavo tutte.

Questa non è la stessa ricetta ma il concetto è sempre quello, le polpette, quando si fanno, si mangiano sempre tutte.

Accompagnatele con un’insalata fresca dai toni aciduli per dare al palato varietà di sapori e a delle biete all’aceto balsamico per completare un piatto perfettamente bilanciato.

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo, ti chiedo un piccolo favore. Un click sul pulsante +1 qui sotto. A te non costa niente, per me vale moltissimo.

3 Commenti

  1. Carlo Somigliana 10 maggio 2017
    • Gabriele 10 maggio 2017
  2. Miki 1 giugno 2017

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguimi su Facebook ⇒
+